organizzare il matrimonio

Matrimonio: i tempi sono cambiati!

Oggi il mercato del matrimonio , non è più come ai tempi dei tuoi genitori ! Della serie si stava meglio quando si stava peggio!

Negli ultimi anni  infatti l’offerta ha superato la domanda.; eh sì sono nati qua e la come funghi servizi e forniture  nuovi nel mondo del matrimonio. I dati ISTAT ci dicono che il settore eventi cresce con una media del 2% ogni anno, e produce fatturato totale di 15 miliardi di euro! Un caos dove non sai come orientarti nella scelta!

Ma tranquilla non è certo colpa tua se ti senti confusa e non sai da dove cominciare! Però ti avviso subito, devo darti due notizie che non ti piaceranno , a rischio di sembrarti troppo dura: la prima è che, purtroppo, quel lungo elenco  di fornitori che hai già stilato con tutti i nomi … non ti servirà a nulla. La seconda , ancora più importante, è che non tutti sono GIUSTI per te!

Lo so ti sembrerò eccessiva, perché in fondo ne avevi trovati alcuni che ispiravano più di altri, o magari volevi seguire il consiglio della tua amica o di tua cugina che si sono sposate l’anno scorso , Il punto non è non ascoltare i consigli o  che siano bravi o ti piacciano “a sensazione” , ma che siano  in grado di rispondere ai tuoi problemi e alle tue esigenze!

E la situazione non migliora anche quando ci troviamo davanti a loro in appuntamento… perché per quanto tu possa fare le domande più giuste e per quanto tu possa tenerli li due ore per capire meglio il loro servizio o prodotto, non potrai mai essere  tecnica e andare a fondo a ciò che sta dentro ad ogni azienda, i punti di forza e di debolezza di ognuno… e non solo ciò che superficialmente sembra!  Stai tranquilla non è un tuo errore …… tu sei la sposa.. non il tecnico!

L’esperienza di questi 10 anni ci  ha portato spesso a dover correre ai ripari e “ soccorrere sposi” in balia di servizi.. completamente sbagliati o meglio ancora INADATTI a loro o FUORI BUDGET! Purtroppo, erano state fatte SCELTE SBAGLIATE. Abbiamo dovuto azzerare tutto ciò che era stato o fatto  e ripartire dall’analisi delle priorità , dai bisogni reali e ricostruendo la tabella con i giusti  parametri di scelta .

 

Leave a comment