Saper lasciare un segno

blog_2

Saper lasciare un segno

Lasciare il segno in un evento.
Ho trascorso alcune ore presso la Fiera Sposi a Roma portandomi a casa per l’ennesima volta una delusione senza ma e senza se.
“Il mercatino delle merci” che ogni anno va in onda è ormai sempre uguale a sé stesso senza nessuna ambizione di cambiare.
Non voglio prendere in considerazione stand, allestimenti o personaggi più o meno folkloristici, ma fermarmi sul meccanismo.
Unico obiettivo riempire le bag delle malcapitate coppie di cartaccia.
Il livello di ansia era alle stelle, tutti gli espositori avevano scritto sulla fronte “Ho bisogno di te”!!!
Mi domando se sia così complicato capire che il format è ormai vecchio e completamente fuori tempo.
I visitatori dovrebbero poter trovare risposte, dovrebbero avere interesse ad approfondire le informazioni, dovrebbero poter vivere l’anteprima di un giorno così importante. Invece le vedi fare lo slalom tra le hostess che sono piantate sui corridoi intente a urlare e distribuire volantini e cataloghi.
Credo che il nostro Gruppo abbia il dovere di mettersi al lavoro per proporre una nuova formula agli addetti ai lavori, dove si tenga conto di nuove esigenze e si rimetta al centro del progetto la coppia di sposi. Una formula semplice ma efficace che gli americani definiscono win-win.
Seguire il Cuore significa anche avere una visione rivoluzionaria.

Nessun commento

Lascia un commento